Il materiale riflettente è un tessuto costituito da almeno tre serie di fili: fili di ordito e visi allungati che formano il pavimento (ordito e trama) e fili di ordito o brandelli che si formano su tutta o parte della loro superficie (di solito su un lato, ma a volte su entrambi ) o peli (o aironi) o riccioli. Tra questi tessuti, di norma, è un tessuto riflettente, in cui capelli o riccioli sono corti e lisci, in peluria, capelli o riccioli sono più lunghi e spesso leggermente coperti.

Si dice che le reti di schermatura a schermo diviso si deformino quando la pila o i riccioli sulla loro superficie sono prodotti da fili di ordito (i cosiddetti fili di ordito di pila). Questi tessuti sono generalmente ottenuti sollevando durante la tessitura della catena di pile su aste di metallo (ferri) situate nella direzione della trama. Pertanto, si formano anelli che vengono tagliati durante la tessitura o dopo; In questo modo realizziamo il cosiddetto velluto rigato o di velluto e giocattoli di peluche. Se i ricci rimangono intatti, dicono che il velluto e la peluche ottenuti sono ricci, ricci o pugnalati. Nel mucchio e nella peluche alla base, i cappi e il mucchio sono supportati da grimaldelli inferiori.

Il velluto e altri tessuti di ciniglia sono simili ai tappeti in ciniglia dell’intestazione: come un tessuto ignifugo, la loro superficie (di solito su entrambi i lati) è realizzata con fili di ciniglia e di solito sono ottenuti usando “trama extra formata da fili di ciniglia o inserendoli nell’ordito durante la tessitura tessuto di fondo pezzi di fili di ciniglia di diversi colori e lunghezze. I materiali tessili utilizzati nella fabbricazione di velluto, peluche e ciniglia sono molto diversi; Seta, lana, peli fini di cotone, cotone e fibre sintetiche o artificiali sono i materiali di superficie più comunemente usati.

I tessuti per asole che rientrano in questa voce sono dei tipi comunemente usati per fare asciugamani, accappatoi o salviette, ad esempio. Hanno una trama allungata e due serie di fili di ordito, il primo allungato e il secondo rilassato, quest’ultimo forma anelli sulla superficie del tessuto. Due serie di fili di ordito possono interferire con il tessuto in proporzioni diverse, ma nella maggior parte dei casi lo stesso numero di fili di ordito e fili di ordito formano anelli.

Il pizzo è un tessuto con un carattere ornamentale in quei giorni in cui possiamo distinguere tra i seguenti due elementi formati da fili tessili intrecciati: una parte ornamentale, costituita da motivi più o meno complessi, e una rete, composta da reti, le cui forme e dimensioni sono spesso regolari. Tuttavia, in alcuni lacci delle scarpe (in particolare nelle guipure manuali, dette anche guipure di pizzo), a rigor di termini, non vi è alcun elemento di rete: i disegni, separati l’uno dall’altro da giorni importanti, sono memorizzati in forma assemblata da flange, che a loro volta contribuiscono al carattere decorativo dell’insieme.

Gli arazzi fatti a mano sono il risultato della tessitura, realizzati manualmente con fili di ordito allungati su un telaio, con fili di trama; Questi filati di trama, diversamente colorati e sovrapposti l’uno sull’altro, mascherano la base e servono a creare un disegno insieme al tessuto. A differenza di ciò che accade con i normali tessuti di ordito e trama, questi fili di trama che non si estendono da un bordo all’altro, ma che sono tagliati a una lunghezza determinata dalla natura della struttura, non sono intrecciati con fili di ordito solo nei punti in cui dovrebbero esercitare la sua influenza; le estremità dei fili di trama rimangono sporgenti sul tessuto. Ne consegue che negli arazzi tessuti a mano, i fili di ordito si intersecano in una sola linea da un bordo all’altro un arazzo una serie continua di fili di trama diversi. Nella fabbricazione di arazzi a mano, può verificarsi una divisione quando alcuni colori adiacenti seguono una linea verticale; questi slot sono di solito lampeggiati dalla parte sbagliata. Tra arazzi fatti a mano, si possono citare arazzi di arazzi, Fiandre, Aubusson o Beauvais.

L’obiettivo principale del materiale riflettente è proteggere e prevenire i pericoli, poiché questo materiale riflette la luce. È molto resistente. Perché l’attuale modello economico, basato sulla crescita continua, può esaurire le risorse economiche e distruggere le basi biologiche della vita a tal punto che l’umanità lotterà per bere acqua e cibo e soffrirà di cambiamenti climatici imprevedibili e rapidi. È giunto il momento: cercare prodotti e servizi che, a partire dalla fase di progettazione, siano progettati per il ciclo di vita più lungo possibile; partecipare alla trasformazione e alla trasformazione delle risorse naturali; ed eliminare materiali e processi tossici che causano emissioni nocive.